martedì 29 settembre 2009

Il significato della professione vacilla?

ciao a tutti, riporto una mail (con il consenso dell'autore) trasmessa il 27/09/09 nella mailing list ASit.
Credo che le riflessioni poste dal collega siano condivisibili e debbano farci riflettere, per quanto riferite ad un'altra realtà regionale dove ha votato, credo, circa il 10%. In Veneto non hanno votato 8 assistenti sociali su 10.

Salve,

Guardando l’andamento delle elezioni per il rinnovo degli ordini assistenti
sociali, compreso quello della mia regione (Umbria), sono tentato di
scrivere che qualcosa si è rotto ed è sicuramente qualcosa di molto grande.

Vedere un affluenza bassissima significa una sola cosa: agli assistenti
sociali del loro Ordine non interessa nulla. Anzi! C’è chi lo vive
esclusivamente come un debito, una retta, una tassa, un balzello. E quando
ci si riduce a pensare un “Ordine” a un ente inutile, vuol dire tornare a
fare il gioco dell’immagine collettiva che la di questa professione, ovvero
inutile e nel caso della tutela dei minori dannosa perché “ruba i bambini”!

Odio con tutto me stesso parlare degli assistenti sociali come “CATEGORIA”.
È un termine che non mi appartiene forse adeguato per le specie animali, ma
il rispetto della professione si! Il significato di un assistente sociale
che svolge professionalmente il suo lavoro si!

Basterebbe considerare il Codice Deontologico come punto fondante di
riferimento ed in particolare l’art. 10 “L’esercizio della professione si
basa su fondamenti etici e scientifici, sull’autonomia
tecnico-professionale, sull’indipendenza di giudizio e sulla scienza e
coscienza dell’assistente sociale. L’assistente sociale ha il dovere di
difendere la propria autonomia da pressioni e condizionamenti, qualora la
situazione la mettesse a rischio.”

Siamo proprio convinti che l’Ordine per una professione cosi calpestata come
lo è in Italia sia da consegnare a chi vuole la sua estinzione?
Eppure siamo noi stessi che lo stiamo facendo con questo assurdo e minuscolo
numero di votanti.

Gianni Casubaldo